Memoria come formazione o informazione?

Pubblicato il Lascia un commento

Imparare a memoria è un dictat scolastico frequente, anche perché si va a scuola proprio per costruire un prodotto culturale di cui deve rimanere traccia. E’ importante però non ridurre questa questione a un’idolatria dell’informazione, quantificabile in un numero di byte; invece della coltivazione di un processo in-formazione, che modifica i processi cognitivi finanche l’hardware […]

La natura dell’intuizione: accogliere, dividere, eliminare e conservare.

Pubblicato il Lascia un commento

Il processo di apprendimento, al di là di una serie di istruzioni necessarie per orientarsi nei rudimenti di un linguaggio, si compie nel suo primo approccio analogicamente, attraverso una serie di prove ed errori il cui unico giudice è l’intuizione: una maestra saggia e attenta che trae conclusioni costantemente e senza fatica. Questa qualità non […]

La compensazione come rifornimento: sostenere e non protesizzare.

Pubblicato il Lascia un commento

La compensazione, o strumento compensativo, va costruita sull’ambiente di apprendimento. Non consiste nella mera sostituzione di funzioni non direttamente disponibili o deficitarie nel soggetto che le deve o vuole esprimere, ma nella scoperta dell’uso intelligente che se ne faranno. In questo senso non sarà sufficiente insegnare a usare correttamente questi strumenti: l’approccio con gli stessi […]

Il ruolo della fatica nel processo di apprendimento

Pubblicato il Lascia un commento

La fatica rappresenta, in un processo di apprendimento, un sintomo che il sistema cognitivo si trova in una condizione svantaggiosa, ovvero sotto sforzo. L’interpretazione del fenomeno, per coltivare una via lungimirante e sana, deve andare verso una modalità che risolva questo svantaggio e riconduca a una condizione di omeostasi: stato in cui il sistema funziona […]

Impostazione delle prassie esecutive

Pubblicato il Lascia un commento

La differenza tra la lettura immediata e l’apprendimento di un testo verbale rispetto a quello musicale consta fondamentalmente nella sua percentuale di acquisizione. Perciò, in che misura per essere comprensibile, un testo musicale va interamente realizzato o eseguito? Nella lettura a prima vista di un brano musicale è lecito e comune omettere dei dettagli, ed […]